Grazie! Ecco le foto.

La prima edizione invernale di Lanterne è stata un’esperienza intensa, probabilmente una delle più significative di questi tre anni di attività.

Abbiamo conosciuto nuovi amici, alcuni dei quali hanno percorso centinaia di chilometri per assistere agli spettacoli e abbiamo riabbracciato quelli vecchi che, come sempre, ci hanno supportato e onorato della loro presenza.
Sono tanti i momenti che hanno caratterizzato e impreziosito questa prima edizione invernale, impossibile non sottolineare l’entusiasmo e la professionalità dei nuovi arrivati nella squadra Móiti, la sensibilità degli spettatori che spontaneamente hanno dato un contributo all’associazione, la disponibilità dei ragazzi dello staff che per la terza volta in un anno hanno lavorato duramente e in maniera completamente gratuita, la creatività e la passione del maestro Santino Cuccu nel costruire la Lanterna e l’installazione che ha accolto gli spettatori all’ingresso del teatro, gli sguardi di chi, nonostante si trattasse di Lunedì e Martedi è passato a trovarci e si è trattenuto con noi fino a tardi dopo gli spettacoli.

Grazie di cuore a tutti voi, ancora una volta poteva non succedere, è successo a Palau il 21 e il 22 dicembre 2015, grazie a:

Raiz e Fausto Mesolella, a Ginevra Di Marco, Francesco Magnelli, Andrea Savadori e Luca Ragazzo, al Comune di Palau, all’Assessore al turismo e spettacolo Maria Piera Pes, al Caffè Service, al Riff Raff Cafè, al Grillo, al Rosso & Bianco Wine bar, al pubblico, tutti i sostenitori dell’associazione Móiti e a tutti i ragazzi dello staff del Festival Lanterne.

Per vedere le foto delle due giornate della prima edizione invernale di Lanterne, clicca qui.

I nostri più cari auguri per l’inizio del Nuovo Anno.

Reportage video Musica Nuda e Bosso Mazzariello.

Questa estate abbiamo fatto due chiacchiere a bordo palco con gli artisti della III Edizione del Festival Lanterne.

Ecco i due reportage, fatti di parole e note, di Musica Nuda e Fabrizio Bosso con Julian O.Mazzariello.

Buona visione e buon ascolto.

 

 

 

I Edizione Invernale di Lanterne

Le giornate corte e rigide dell’inverno ci ricordano la preziosità della luce.

 

Lanterne torna ad illuminare e riscaldare la stagione fredda il 21 e 22 dicembre con altri due imperdibili concerti che inaugureranno la prima edizione invernale. 

Per farlo bisognava scegliere voci calde e veraci, bisognava navigare per il Mediterraneo e catturare i suoni ad ogni porto, remare insieme alle fatiche di vecchi marinai, trovare il sudore di uomini e donne che lavorano instancabili la terra ed infine incontrare la sincerità di un bicchiere di vino rosso terrone.

 

Raiz & Fausto Mesolella "Dago Red Tour 2015"

Raiz & Fausto Mesolella "Dago Red Tour 2015"

Palau 21 Dicembre 2015 h.21.30 - Teatro Montiggia Edizione Invernale "Lanterne, Festival di Storie, Musica e Parole" La narrativa e il canto, il passato e il presente, sul medesimo palco, in una sintesi romantica, proletaria, migratoria. “Dago Red” è un concerto, che vede insieme il cantautore Raiz, voce storica degli Almamegretta, e il chitarrista Fausto Mesolella, Avion Travel. Si potrebbe tradurre come “Rosso terrone”, intendendo il rosso come vino, ed il “vino terrone” è vino rosso paesano, quello che forse non è amato dai palati raffinati ma che è forte, sincero e inebriante.

Ginevra Di Marco "Donna Ginevra e le Stazioni Lunari Tour 2015"

Ginevra Di Marco "Donna Ginevra e le Stazioni Lunari Tour 2015"

Palau 22 Dicembre 2015 h.21.30 - Teatro Montiggia Edizione Invernale "Lanterne, Festival di Storie, Musica e Parole" L’ospite della seconda serata del Festival Lanterne è Ginevra Di Marco, voce femminile dei CSI e PGR, vincitrice della Targa Tenco nel 2009 come miglior interprete. “Donna Ginevra e le Stazioni Lunari” è uno spettacolo che ripercorre gli ultimi sei anni della ricerca musicale di Ginevra Di Marco, volta a scoprire e riscoprire pezzi della tradizione popolare a partire dal bacino del Mediterraneo fino alle coste del Sudamerica. Accompagnano Ginevra in questo viaggio: Francesco Magnelli, piano-magnellophoni, Andrea Salvadori, chitarre, tzouras, e Luca Ragazzo, batteria.

Grande successo per le due giornate di Lanterne

Grande successo per le due giornate di Lanterne.

Sabato e domenica 22 e 23 Agosto, si è vissuto il fascino irripetibile della III Edizione di Lanterne, il Festival di storie, musica e parole, ideato ed organizzato dall’Associazione Móiti con il patrocinio del Comune di Palau.

Uno straordinario spettacolo, quello di Musica Nuda, per la prima serata di Lanterne. Nonostante i ritardi aerei e le difficoltà negli spostamenti, Ferruccio Spinetti e Petra Magoni, dopo dodici ore di viaggio, sono arrivati a Palau alle 23.40 e alle 23.45 sono entrati in scena senza aver fatto il soundcheck, senza aver mangiato e dopo essersi cambiati nel bagno di un aeroporto. Ma non si sono risparmiati sul palco, perché la piazza gremita di appassionati ha atteso paziente il loro arrivo. “Grande professionalità e passione, per fortuna esistono ancora artisti e persone di questo spessore.” commenta il Direttore Artistico Alessandro Azara.

In tanti hanno preso la diurna da Civitavecchia, qualcuno è arrivato perfino dalla Francia, altri dall’Ogliastra, da Alghero, da Cagliari. Petra Magoni canta e riempie gli spazi creando disegni con le dinamiche vocali e l’uso di tecniche microfoniche, si compensa bene con Spinetti, elegante e posato al contrabbasso. Si inizia coi Beatles per passare a “Un vecchio errore” di Paolo Conte e alla simpatica versione quesi teatrale di “Sei forte papà” di Morandi a “Is this love” di Bob Marley . Musica Nuda spoglia le canzoni e le riveste con abiti leggeri ma avvolgenti, una nudità che mette in libertà i due artisti.

Quando si ha il privilegio di fare questo mestiere, si ha anche dei doveri e arrivare qui sapendo di essere in difetto, non per colpa nostra, e trovare la piazza piena, è stato un gesto d’amore e di attenzione che meritava il massimo” dice Petra Magoni ed aggiunge Ferruccio Spinetti: “Questo è anche merito del festival che in questi anni si è creato un pubblico che si fida delle scelte artistiche”.

Atmosfera magica, quasi surreale anche per la seconda giornata di Lanterne per il concerto di Bosso e Mazzariello in Piazza Fresi, luogo che il trombettista ha definito “un meraviglioso salotto”.
Tra il pubblico uno spettatore d’eccezione, Sergio Cammariere, al quale hanno dedicato “Luiza” di Antonio Carlos Jobim.
Continui cambi di dinamica, facce contrite, sudore sul pianoforte, tanta qualità e tanta carica passionale sotto la Lanterna con i brani del loro ultimo disco “Tandem”, l’approdo naturale di un rapporto artistico già rodato, un pedalare all’unisono che fa giungere lontano.

Bosso ha omaggiato tutti suonando tra i presenti e sedendosi tra loro per poi raggiungere da vicino le note del pianoforte di Julian. Performance terminata con una standing ovation, così come per la serata precedente.

Queste piccole realtà come Lanterne sono le situazioni perfette dove espirmersi, dove chi ti ha invitato a suonare ti fa capire che ti ha voluto veramente, che ti riempie di affetto, a differenza di altre situazioni grandi dove c’è solo un enorme freddezza. Quando ti fanno sentire bene gli organizzaotri, sul palco si da tutto, si da il massimo. Continuate a proporre cultura perchè sono in pochi ormai a farlo seriamente“. Così ha commentato entusiasta il migliore trombettista jazz italiano.

Il concerto dei due giovani fiori del jazz internazionale è stato anticipato da un racconto di mare del 1800, tratto liberamente da “Lettere dal mio mulino” di Alphonse Deaudet. Si è così potuta conoscere la storia vera di un destino ingrato nelle Bocche di Bonifacio, la storia del terribile naufragio della Semillante, testimoniato dai cimiteri siti nell’Isola di Lavezzi dove centinaia di giovani riposano senza fiori ma riscaldati dal fascio di luce dei fari.

 

Online il video promo della III Edizione di “Lanterne”

É online il video promo della III Edizione di “Lanterne”, il Festival sbarca a Palau con le sue storie e la grande musica.

Appuntamento in Piazza Fresi a Palau:

22 Agosto – Musica Nuda “Little Wonder Tour”, Petra Magoni & Ferruccio Spinetti
23 Agosto – Fabrizio Bosso & Julian O. Mazzariello

Ingresso libero.

Buona visione!

Gli ospiti della III Edizione di Lanterne

Dopo la Festa del Porto, Móiti torna alla carica con la III Edizione di “Lanterne, Festival di storie, musica e parole”, ideato ed organizzato dell’Associazione.
Per l’edizione precedente di Lanterne si sono esibiti in un bellissimo concerto Antonella Ruggiero, Marke Harris e Roberto Colombo.

Anche quest’anno avremo l’onore di avere ospiti di livello eccezionale per una due giorni veramente imperdibile.
Appuntamento il 22, 23 Agosto a Palau:

Musica Nuda - Little Wonder Tour 2015, Petra Magoni & Ferruccio Spinetti

Fabrizio Bosso & Julian Oliver Mazzariello

 

L’Ingresso per entrambi i concerti è libero.

Clicca mi piace sulla pagina facebook dedicata al Festival.

Per Info e contatti:
– info@moiti.it
– 366.4587766